ASSOCIAZIONE AMICI DI RAPHAEL

Raphaël significa "Medicina di Dio", oppure "Dio ha guarito". Il nome fa riferimento al personaggio biblico, Raphaël, l 'angelo che con il fiele di un pesce ridona la vista al vegliardo Tobi. (Sacra Bibbia — A. T — Libro di Tobia).

 Raphaël è I'angelo attento e disponibile, servizievole, intelligente, umile, il quale, amorevolmente segue Tobia nelle tristi vicende della sua vita, condividendone le problematiche e additando le soluzioni. Con questo nome si intende esprimere un impegnativo sforzo, professionalmente serio, scientificamente valido e carico di quella umanità, che considera la persona umana un grande valore. Raphaël, perciò, è icona di tempestività e di gratuità nel servizio. Raphaël è il fratello sano che solidarizza per il fratello malato, desiderando solamente che chi è in salute la conservi - ecco la prevenzione - e chi è malato venga curato con scienza e coscienza.

Siamo nei primi anni '70 quando don Pierino Ferrari (1929-2011), sacerdote diocesano ricco di fede e di fiducia nella Divina Provvidenza, dotato di grande spirito di intraprendenza, impegnato a spendersi totalmente per il bene degli altri, coinvolge persone che volontariamente offrono il loro servizio nella Comunità Mamré. E' in quegli anni che inizia a costituirsi la base di sostegno che riunisce chiunque sente di poter offrire aiuto ai malati. Il movimento dei volontari che don Pierino stimola e anima si fa sempre più numeroso e robusto soprattutto quando, diventando impellente la presa in carico delle persone malate di cancro, nascono gli ambulatori gestiti dalla Cooperativa Sociale Raphaël. Da questa prende nome il grande movimento che nel 1994 si costituisce in "Associazione Amici di Raphaël".

L'Associazione, che oggi conta all'incirca 4.000 iscritti, persegue finalità di carattere di utilità sociale, prefiggendosi come scopo principale l'attività di sostegno di tutte le molteplici opere di assistenza socio-assistenziale e sanitaria, nate dalla volontà e dall'intuizione di don Pierino Ferrari. Se da un lato l'Associazione continua a collaborare con la Comunità  Mamré e la Comunità  Del Cenacolo, tramite i volontari che offrono parte del loro tempo in aiuto alle persone accolte nei servizi per minori, anziani e persone con disabilità, dall'altro particolarmente impegnata a promuovere le attività  sanitarie di cui la Cooperativa Sociale Raphaël si occupa per quanto riguarda il settore della prevenzione e cura delle malattie tumorali, servizio svolto a livello ambulatoriale, e nell'assistenza ai malati offerta tramite il servizio domiciliare. La collaborazione degli Amici di Raphaël è da sempre strettamente legata  anche alla Fondazione Laudato sì’.  Amici di Raphaël e Sentinelle del Laudato sì' rappresentano infatti un tutt'uno di forze che nell'impegno corale  si spendono per preparare un ambiente idoneo a curare i malati oncologici.

Per associarsi  e diventare Amico di Raphaël  è necessario sottoscrivere una tessera di adesione, versando la quota di 30 euro annuali. Chi aderisce all'Associazione diventa appartenente alla grande famiglia dei sostenitori delle Opere fondate da don Pierino Ferrari, offrendo così un aiuto concreto a chi si trova in condizione di bisogno. Con la sottoscrizione della tessera gli associati possono usufruire di agevolazioni economiche su tutte le prestazioni erogate dagli ambulatori (esclusi gli esami ematochimici) della Cooperativa Raphaël con la quale l'Associazione ha stipulato una apposita convenzione. Tutti gli associati ricevono inoltre gratuitamente il notiziario trimestrale Raphaël.

 e-mail: amici.raphael@gmail.com  -  pec:  amici.raphael@pec.it

 

 

Il  gruppo Raphaël  alla festa della “Candelora” di Braone ad allietare con i krapfen.

                             

Il labaro del Gruppo Amici di Raphaël di Braone alle manifestazioni

                            

A Clusane, paese di nascita e di morte del Fondatore don Pierino Ferrari,  il 29 ottobre 2017 gli è stata intitolata una via